Ginnastica Medica e Correttiva

Cos’è?

Fare ginnastica medica significa effettuare sotto la guida esperta  del fisioterapista, movimenti segmentari e complessi nel pieno rispetto della fisiologia articolare.
Durante la lezione ogni distretto corporeo viene sollecitato ad effettuare movimenti di contrazione e di stretching, che, in ogni caso , rispettano le eventuali patologie dell’apparato muscolo-scheletrico. In questo modo nessun esercizio potrà essere controindicato e provocare problemi.

Indicazioni terapeutiche:

La ginnastica medica è indicata per tutte le patologie dell’apparato osteoarticolare che comportino rigidità delle articolazioni, dolori muscolari, dolori articolari, doloridell’apparato muscolo –legamentoso.
Soprattutto chi soffre di patologie della colonna vertebrale, troverà nella ginnastica medica un coadiuvante all’eventuale trattamento farmacologico e fisioterapico

A chi è rivolta?

  • A chi vuole muoversi in sicurezza, senza rischiare di compiere esercizi controindicati alla patologia che sopporta
  • A chi vuole consolidare i risultati ottenuti con la terapia fisica, la riabilitazione, l’osteopatia
  • A chi vuol fare prevenzione riguardo le patologie causate dalle cattive posture e abitudini comportamentali a cui siamo costretti nella vita di relazione.

Ginnastica Correttiva

Con il termine classico di ginnastica correttiva si intende una ginnastica mirata alla prevenzione e alla cura dei classici paramorfismi e dismorfismi che affliggono il paziente, soprattutto in età evolutiva. Gli squilibri posturali affliggono sia soggetti giovani, a causa dello studio o dello sport, ma anche adulti per via del lavoro. Ma cos’è esattamente la postura? Possiamo definire la postura come il punto di equilibrio di ogni individuo.  
Questo “equilibrio” ci permette di combattere la forza di gravità e muoverci nello spazio in maniera funzionale. Basti solo pensare alla perfezione della colonna vertebrale, composta da curve, che come l’ammortizzatore di una macchina attutisce gli urti, i balzi e sopporta i carichi. Il nostro corpo è costantemente sottoposto a squilibri posturali, a volte di natura genetica, altre volte dovuti a fattori esterni. Gli squilibri di natura genetica, come le malformazioni o una gamba più lunga dell’altra, vengono compensati naturalmente dal nostro corpo, con una postura adatta ad ottimizzare i movimenti, spesso non senza dolori muscolari o articolari. 
La ginnastica correttiva può aiutare il soggetto ad alleviare il dolore o nel migliore dei casi a riequilibrare completamente La correzione si articola essenzialmente da esercizi di allungamento delle retrazioni miofasciali, da potenziamenti dei muscoli deficitarii, dalla ricerca della corretta postura in situazioni sia statiche che dinamiche e dalla percezione ed autocorrezione dei difetti posturali. Se il trattamento viene eseguito correttamente e con metodicità i risultati sono eccellenti.